Presentazione di “Confluenze Territoriali – rapporto socio-economico annuale dei territori della Bassa Valsugana, Tesino, Canal di Brenta e Feltrino Occidentale”

Nella serata di venerdì 27 ottobre al Castello di Castel Ivano è stato presentato il primo rapporto socio economico sul territorio di competenza della Cassa Rurale Valsugana e Tesino. Un progetto per il territorio e le sue comunità.

confluenze territoriali 1
Novità |  Territorio | 

Un folto pubblico di amministratori pubblici, imprenditori, rappresentanti di categoria, dirigenti di istituti di istruzione e di enti preposti alla cura della persona ha assistito alla presentazione dei risultati dell'indagine socio-economica realizzata dalla Cassa Rurale Valsugana e Tesino sui Comuni del proprio territorio di competenza.
Un progetto ambizioso che offre una panoramica dettagliata e completa sulla demografia, la situazione sociale e l'economia locali.

 

Il titolo “Confluenze territoriali” nasce dalla esigenza di costruire una mappa del territorio attorno a un confine, quello fra le tre province dove si estendono i comuni oggetto dell’indagine, che è stato al tempo stesso lacerazione e frammentazione ma dal quale proviene la particolare identità di queste zone.

 

Lo studio è stato condotto nel corso di diversi mesi e offre una visione approfondita della nostra comunità e dei suoi bisogni. Il volume, di 84 pagine, è composto da quattro capitoli ognuno preceduto da un estratto dei principali punti analizzati e rilevati.

 

La situazione demografica
L'indagine ha fornito preziose informazioni sulla composizione demografica della popolazione, inclusi dati sulla distribuzione per età e genere con una particolare attenzione al fenomeno della bassa natalità. Un ritratto quindi della fisionomia delle nostre comunità che comprende anche i dati su istruzione e occupazione;

 

Valori e prospettive della società
Nel corso del mese di maggio e giugno sono state intervistate circa 800 persone: i risultati hanno potuto rilevare il livello di benessere percepito, lo stato del rapporto diretto con la propria comunità di riferimento e con il proprio ambito familiare, speranze e timori per il futuro;

 


Le condizioni economiche: un quadro generale
Una attenzione particolare è stata rivolta al tessuto produttivo, la sua struttura produttiva locale e il suo stato di salute.
L’analisi dei redditi delle persone fisiche completa il panorama, al cui orizzonte si aggiungono le nuove sfide legate a produttività e innovazione.

 

Il “sentiment” degli imprenditori
L'analisi condotta in questo ambito ha esaminato l'occupazione, l'imprenditorialità, lo stato di salute delle imprese e la redditività. Il quadro è stato delineato e completato con le 114 interviste ad imprese di varie dimensioni e attive in più settori;

 

il Presidente della Cassa Rurale Arnaldo Dandrea riguardo le motivazioni che hanno portato a questo progetto, ha dichiarato: "Questa indagine offre una panoramica dettagliata delle nostre comunità e delle sue dinamiche economiche e sociali. Questi dati saranno fondamentali per gli amministratori locali, gli imprenditori e per tutti coloro che vogliono fare la differenza. Con una comprensione approfondita delle nostre forze e delle nostre sfide, possiamo lavorare insieme per costruire un futuro migliore per tutti i nostri concittadini."

 

Il progetto ha visto la partecipazione attiva di due giovani: l’autore Francesco Biasioni (laureato magistrale in Economic and Social Sciences e attualmente Research associate presso il Fondo per la Repubblica Digitale e Research assistant al PNRR Lab di Sda Bocconi) con il supporto di Verdiana Pasqualini (laureata magistrale in Mathematics for Data Science), a cui è stata affidato il progetto grafico e l’interpretazione visiva dei dati.

All’evento ha preso la parola anche Valeria Ferraretto dottoranda al Dipartimento di Sociologia e Ricerca Sociale dell’Università di Trento, con un intervento intitolato “Demografia ed economia: un legame a doppio filo” dove ha analizzato e approfondito alcuni aspetti della crisi demografica in relazione ai possibili effetti sull’economia.


Il saluto finale è stato affidato al Direttore generale Paolo Gonzo che ha voluto sottolineare “il potenziale di questo progetto, che ha saputo costruire una mappa del territorio con i suoi punti di forza e criticità. Voglio rimarcare che questa iniziativa editoriale nasce non solo per coinvolgere, ma anche interrogare la comunità nel suo insieme” e conclude “per questo la mia postfazione nel libro inizia con la frase di Walter Benjamin “esistere è una questione collettiva”: la restituzione alla collettività di questo lavoro è parte integrante del nostro modo di concepire il rapporto e la convivenza tra noi tutti “

L'intera pubblicazione sarà resa disponibile al pubblico sul sito della Cassa Rurale www.cr-valsuganaetesino.net in modo da consentire a tutti i cittadini di accedere alle informazioni e di partecipare attivamente alle discussioni sulla crescita e lo sviluppo della nostra comunità.