FINANZIAMENTI ANTI COVID-19: la nostra Cassa Rurale si dimostra la più attiva e veloce nel rispondere alle esigenze delle aziende e delle famiglie.

Novità |  Emergenza Covid-19 |  Privati |  Imprese |  Territorio | 

Spesso sentiamo sui media dello scontento riguardo le lungaggini burocratiche di molte banche che tardano ad accettare le domande di finanziamento da parte di aziende colpite dalle conseguenze dell’epidemia.
Fino a qualche giorno fa, la palma di banca “sprint” poteva essere tranquillamente assegnata alla Cassa Rurale Valsugana e Tesino.


“Un grande lavoro di squadra”, dice il Responsabile dell’Area Crediti Loris Baldi, “che ha tranquillizzato e soddisfatto la nostra clientela che si è sentita supportata, dalle semplici informazioni iniziali, all’erogazione”.

Ma ecco alcuni dati:

  • Deliberati o in fase di istruttoria avanzata oltre 25 milioni di finanziamenti anti-Covid.
  • Acquisita (o in fase di ultimazione della richiesta) la garanzia statale del 100% su oltre 140 mutui in buona parte già erogati. È giusto notare che verso la fine di aprile il 78% delle garanzie statali di questo genere, nella Provincia di Trento, sono state rilasciate a favore della Cassa Rurale Valsugana e Tesino.
  • Perfezionate oltre 900 moratorie su mutui, per un controvalore che supera i 100 milioni di euro

Sempre con riferimento agli ultimi giorni di aprile, a fronte delle tantissime richieste inserite dalle banche per ottenere le garanzie sui mutui da 25.000 euro nelle intere province di Trento, Belluno e Vicenza la nostra Cassa Rurale ne ha gestite la maggior parte.


“Un lavoro enorme” dice il Direttore Generale Paolo Gonzo “svolto con grandissimo impegno e passione. Siamo certi che queste sono le risposte giuste per ripartire con il piede giusto e con un ragionevole ottimismo”.