Ruota il dispositivo per accedere correttamente ai contenuti del sito.

Incontri in Valsugana

"Re-shaping Economic Systems" - Ridefinizione dei modelli di business

Tre appuntamenti, a cura del professor Michele Andreaus presentati dalle Casse Rurali della Valsugana,  il 18 settembre, 23 ottobre e 7 novembre a Pergine, Levico e Borgo:

L'ingegner Gianpaolo Dallara con l'ingegner Alessandro Berzolla il 18 settembre; Arrigo Sadun il 23 ottobre e Giovanni Bonotto il 7 novembre.
La Valsugana si conferma particolarmente attenta all’evolversi dell’attuale situazione economica e lo fa dialogando con una serie di protagonisti di spessore internazionale. In quest’ottica vanno letti i tre incontri ideati dal Professor Michele Andreaus, docente di Economia aziendale all'università di Trento e proposti sul territorio a cura  delle Casse Rurali “Alta Valsugana” e “Valsugana e Tesino”. Un’iniziativa destinata a cittadini e imprese e che vuole essere la prosecuzione naturale del ciclo di incontri con Romano Prodi, Rudi Bogni ed Alessandro Profumo, momenti di dialogo e approfondimento organizzati lo scorso anno, sempre dal Professor Andreaus con la Cassa Rurale Alta Valsugana. Incontri che ebbero il merito di aprire la discussione su scenari politico economici allargati, a tutto vantaggio di nuovi stimoli e nuovi orizzonti imprenditoriali. In questo solco, adesso si ampliano, grazie all'importante apporto della Cassa Rurale Valsugana e Tesino pronta a raccogliere nuove opportunità, utili allo sviluppo del tessuto sociale ed economico in sinergia di intenti a conferma degli ottimi rapporti tra i due Istituti di credito cooperativo.
Il ciclo di incontri si inserisce  nella prospettiva di poter disporre di nuovi strumenti e nuove idee per essere protagonisti  del proprio futuro evitando di esserne, invece, attori passivi. Il curatore scientifico degli appuntamenti è il Professor Michele Andreaus, già responsabile di due master sul tema "Re-shaping Economic Systems”  Ridefinizione dei modelli di business organizzati di recente a Trento e Riva del Garda. “ Ci sono - sottolinea il professor Andreaus - azioni in un contesto dove le tradizionali regole del mercato non funzionano più e molti non se ne sono accorti, o non vogliono accorgersene. Serve uscire dagli schemi e individuare nuove prospettive di crescita. E solo allargando la discussione si possono creare momenti di interscambio con lo scopo di intraprendere iniziative imprenditoriali. L’internazionalizzazione, l’innovazione non sono solo una questione tecnologica o di mercato, ma partono prima di tutto dalle idee ”.
E questo è l’obiettivo che le due Casse Rurali si sono poste, specifica Arnaldo Dandrea, Presidente della Cassa Rurale Valsugana e Tesino. “Uno dei nuovi compiti che le Casse Rurali devono prendersi in carico - afferma Dandrea - è sicuramente quello della crescita della cultura finanziaria ed economica di base; la consapevolezza delle dinamiche del mondo che ci circonda è, infatti, in gran parte direttamente collegata all'economia, e l'economia e la finanza sono cambiate e cambieranno ancora in prospettiva; ecco quindi - conclude Dandrea - che le banche delle comunità, come sono le Casse Rurali, sentono la responsabilità di essere promotori di conoscenza in questo campo”.
L’unità di intenti delle due Casse rurali su un tema di importanza decisiva in questa fase storica del credito cooperativo, è confermata al Presidente della Cassa Rurale Alta Valsugana Franco Senesi.  “C’è la necessità - afferma Senesi - di condividere esperienze ed obiettivi. La Valsugana ha caratteristiche comuni e questo deve diventare un valore per definire insieme strategie di sviluppo. Lo spessore dei relatori è tale - sottolinea ancora Senesi  - che l’intero comparto produttivo trarrà beneficio dai concetti che verranno sviluppati. L’ingegner Dallara è buon interprete del valore del prodotto tecnologico italiano che, partendo dagli anni ’60 del boom economico, è sbarcato con successo negli Stati Uniti. Arrigo Sadun è un nome che non si discute e servirà a fare chiarezza su quanto sta succedendo nell’economia mondiale; Giovanni Bonotto è un imprenditore coraggioso del tessile che ha capito e, soprattutto, messo a fattor comune il valore della qualità del prodotto e l’importanza del capitale umano. Insomma tre personaggi – chiude Senesi - che non possono che arricchire le nostre vedute”.

Gli incontri sono  previsti con Gianpaolo Dallara e l’ingegnere Alessandro Berzolla, di Dallara automobili, il 18 settembre al teatro di Pergine alle 17.30;  Arrigo Sadun è atteso, invece il 23 ottobre alle 17.30 a  Levico Terme presso il teatro Mons. Caproni, mentre Giovanni Bonotto, rivoluzionario imprenditore del tessile,  chiuderà la serie al teatro scolastico di Borgo Valsugana il 7 novembre sempre alle 17.30.

Gli incontri vedranno il Professor Michele Andreaus dialogare con gli ospiti e saranno aperti a interventi da parte del pubblico. L'invito è rivolto a tutta la cittadinanza con particolare attenzione a chi è interessato alla salute e alle prospettive del settore  imprenditoriale e al mondo della formazione scolastica.

L'ingresso è gratuito.