Ruota il dispositivo per accedere correttamente ai contenuti del sito.

Incontri con le associazioni 2016

C’è chi si dedica alla formazione dei più giovani, proponendo attività sportive o nel campo della musica, chi si impegna per tenere vive le tradizioni di un tempo, e chi organizza iniziative e realizza progetti per sostenere la comunità e promuovere il territorio.

Sono gli oltre 4.300 volontari delle 300 associazioni che operano nei 19 Comuni direttamente serviti dalle 21 filiali della Cassa Rurale Valsugana e Tesino. Un territorio sul quale vivono circa 30 mila persone, che hanno beneficiato delle 275 iniziative realizzate anche con il sostegno dell’istituto di credito cooperativo, che nel 2015 ha destinato alle associazioni oltre 211 mila euro confermando anche in periodi non esaltanti per l'economia la grande attenzione e vicinanza al mondo del volontariato.

Il dettaglio dei risultati raggiunti, anche grazie al contributo della Cassa Rurale, e il nuovo iter per richiedere i contributi per il 2016 sono stati presentati nel corso di due incontri aperti a tutti, nei quali sono stati presentati i dati del bilancio sociale sia nei confronti delle associazioni che dei soci dell'istituto di credito dell'impegno della Cassa Rurale verso i propri soci.

Sia il presidente della Cassa Rurale Paolo Zanetti che il direttore Paolo Gonzo sono intervenuti nel corso delle due serate a testimoniare l'impegno della Cassa Rurale mai venuto meno in questi anni. Durante gli incontri sono state anche spiegate le modalità per la richiesta di contributi, che le associazioni devono presentare entro il 15 maggio p.v.

 

Associazioni Trentine

Castel Ivano

  • A presentare le ricadute concrete di quanto fatto dalla Cassa Rurale i volontari di alcune delle associazioni che nel 2015 hanno realizzato iniziative e progetti sul territorio. A cominciare da Alice Tomaselli del direttivo della Banda civica Lagorai di Strigno, realtà che da 15 anni coinvolge la comunità locale in attività musicali rivolte agli adulti ma anche ai più piccoli, Andrea Tomaselli, capostazione della Stazione del Tesino del Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico, che ha presentato alcuni progetti che vedono la sua associazione fare rete e collaborare con le realtà del territorio, atteggiamento questo emerso anche dalla presentazione di Carlo Bleggi ed Eva Pacher, rispettivamente presidente e componente del direttivo dell’associazione Sisampa, che per organizzare la tradizionale Giromalgando, tour enogastronomico che si snoda nella piana di Marcesina, lavorano a stretto contatto con le altre associazioni del territorio.
    Non poteva che essere confermato anche per il 2016 il sostegno della Cassa Rurale alle associazioni di volontariato. Le realtà interessate possono presentare domanda di contributo entro il 15 maggio 2016 attraverso i modelli disponibili agli sportelli o sul sito www.cr-valsuganaetesino.net, dove è possibile trovare anche tutte le informazioni necessarie.

 

Associazioni Venete

Arsiè

  • A presentare le ricadute concrete di quanto fatto dalla Cassa Rurale i volontari di alcune delle associazioni che nel 2015 hanno realizzato iniziative e progetti sul territorio. A cominciare dalla Banda Cittadina di Arsiè, rappresentata da Fernanda Gnesotto, che ha evidenziato la funzione sociale della banda impegnata nella formazione dei bambini e vicina al proprio territorio. È stata poi la volta della Squadra Volontari incendi boschivi e protezione civile di Valstagna, rappresentata da Alberto Cavalli, una delle poche realtà in Veneto specializzata in soccorso fluviale e alluvionale. Infine, è intervenuto Florindo Gaio, presidente dell’associazione Famiglie emigranti di Arina, che ha presentato un nuovo progetto per la realizzazione di una Via Crucis, realizzata da un artista originario della zona, che collegherà Arina a Caravaggio.

 

Guarda qui il video.