Ruota il dispositivo per accedere correttamente ai contenuti del sito.

Io sono Socio della Cassa Rurale

Il significato dell’essere socio in un questionario conoscitivo della Cassa Rurale Valsugana e Tesino

In decenni di attività e anche nelle fasi di cambiamento, abbiamo sempre cercato come Cassa Rurale di avere momenti di confronto aperto con i nostri soci, poiché la Cassa Rurale è dei soci e quindi è diritto e dovere dei soci esprimersi sul suo andamento ed influenzarne le politiche.

Ad inizio anno, la Cassa Rurale ha deciso di trovare un altro momento ed un altro modo per ascoltare la voce dei propri soci e far esprimere a tutti coloro che lo desiderassero il proprio pensiero liberamente: a tutti i soci è stato inviato un questionario, molto articolato, che misurava partecipazione e percezione del rapporto dei soci con la Cassa Rurale. Il questionario è stato predisposto dalla fondazione di ricerca Euricse di Trento, in modo di ottenere l’obiettivo non solo di evidenziare i punti di forza della nostra Cassa Rurale nei rapporti con il socio, ma anche le debolezze, portandoci a riflettere sulle politiche che potranno migliorare in futuro il rapporto e le percezioni dei soci.
Conclusa a febbraio la raccolta dei questionari, i risultati in termini di risposta sono stati molto soddisfacenti, con una adesione alla compilazione eterogenea e diffusa, che ha visto coinvolti soci di diverse fasce d’età, aventi diverso stato occupazionale e provenienti dalle varie zone operative della Cassa. Dall’analisi delle risposte svolta da Euricse e restituitaci in un rapporto molto elaborato emerge principalmente che la Cassa Rurale Valsugana e Tesino è la banca di riferimento del proprio territorio. Risultiamo essere l’unica banca di appoggio del 65% delle famiglie intervistate e un ulteriore 28% ha anche conti in altre banche ma ci considera l’istituto principale di riferimento. Questa fiducia ci è accordata innanzitutto grazie alla buona capacità di risposta ai bisogni dei soci, verificata negli elevati livelli di soddisfazione per i servizi offerti dalla Cassa. Emerge fra l’altro come elemento di assoluto gradimento l’elevata cortesia, professionalità e disponibilità del personale.
Il questionario ha poi indagato le motivazioni per cui gli intervistati hanno deciso di farsi soci della Cassa Rurale e le motivazioni per cui decidono di continuare ad esserlo, ed ancora  l’appartenenza della Cassa Rurale al territorio è il dato qualificante; un dato che conferma come la Cassa Rurale Valsugana e Tesino viene dunque scelta principalmente perché si è consapevoli della sua capacità di rispondere innanzitutto ai bisogni e al reinvestimento sulla propria comunità. Altro dato rilevante la fiducia verso la solidità della banca e la sua funzione sociale.
Di fronte a questo positivo quadro di percezione alcuni ambiti di miglioramento sono stati rilevati invece nella partecipazione dei soci alla vita della Cassa. La grande vastità ed eterogeneità dei territori serviti non facilita la partecipazione diretta a tutti gli eventi associativi, quali assemblee, incontri ecc… Anche la partecipazione “valoriale” ai principi cooperativi va curata e migliorata.
La Cassa Rurale deve quindi investire negli strumenti di ascolto dei soci, nella comunicazione, nell’offerta di adeguati benefici economici e in tutti gli strumenti che migliorino la partecipazione al processo decisionale.
Concludendo: punti di forza e di debolezza. Il questionario ha raggiunto il proprio scopo, ed ha confermato tutta una serie di aspetti in cui la Cassa Rurale Valsugana e Tesino è forte, ed il lavoro sarà quello di migliorare ancora; altri su cui impostare fin da subito il lavoro per trasformare i problemi rilevati in opportunità e buon servizio per i soci. Un impegno che la Cassa onorerà fin da subito. Grazie a tutti i soci per il loro contributo!