Ruota il dispositivo per accedere correttamente ai contenuti del sito.

Sabatini Ter: riapertura domande

 

E' possibile presentare nuove domande a valere sulla Sabatini Ter, lo strumento agevolativo nazionale che consente alle aziende di ottenere un contributo del 2,75% annuo a copertura degli interessi pagati sui finanziamenti contratti per l'acquisto di beni strumentali.

La principale novità, rispetto al 2016, è che il contributo in conto interessi è maggiorato di un 30% se l'acquisto di macchinari, impianti e attrezzature nuovi di fabbrica avranno come finalità la realizzazione di investimenti in tecnologie compresi gli investimenti in big data, cloud computing, banda ultralarga, cybersecurity, robotica avanzata e meccatronica, realtà aumentata, manifattura 4 D, Radio frequency identification (RFID) e sistemi di tracciamento e pesatura dei rifiuti.

Le principali caratteristiche delle agevolazioni previste dalla legge:

  • sono ammessi a contributo gli investimenti in beni strumentali nuovi di fabbrica, strumentali all’attività di impresa e non una mera sostituzione dei beni esistenti;
  • l'investimento deve essere avviato successivamente alla data di trasmissione della domanda;
  • la domanda deve essere compilata dall'azienda. 

Scarica qui il modulo. Una volta compilato, va trasmesso all’ indirizzo pec della Cassa (segreteria@pec.cr-valsuganaetesino.net).

La Cassa invierà poi al Ministero la richiesta di prenotazione del contributo e delibererà il finanziamento, la cui erogazione potrà avvenire anche prima della ricezione del decreto di concessione dell'agevolazione (ad eccezione del settore agricolo).

A fronte di un finanziamento erogato dalla Cassa (durata massima 5 anni) il Ministero concede un contributo pari all'ammontare complessivo degli interessi calcolati, in via convenzionale, su un finanziamento del 2,75% per la durata di 5 anni.

Per saperne di più Scarica la scheda con le tempistiche e le modalità. Leggi tutto...

Messaggio pubblicitario con finalità promozionale.
Le condizioni economiche sono indicate nei Fogli Informativi messi a disposizione del pubblico presso gli sportelli della banca e nella sezione “Trasparenza e Normative”del sito internet.
La concessione del finanziamento è rimessa alla discrezionalità della banca previo accertamento dei requisiti necessari in capo al richiedente.